Come Dimenticare Un Ex In 17 Giorni O Meno

 Buy Now
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest

Cominciai a sfogliare per la centesima volta quel fantomatico testo, ma cercai questa volta di leggerlo con gli occhi di chi l’aveva scritto. Mi sedetti per compiere realmente gli esercizi mentali e diedi il via alla sperimentazione pratica che l’autore proponeva.

Volevo scoprire una volta per tutte se quelle che io ritenevo fossero “pure idiozie” funzionassero realmente.

Cose del tipo: prendere un pensiero astratto e trasformarlo in una immagine visiva, cambiandogli i colori, aumentando e diminuendo la grandezza dell’immagine per poi trasformarla in una fotografia in bianco e nero etc.

Esercizi che ti spronavano a renderti conto che ogni ricordo si presentava in modo diverso e che potevo distinguere tra ciò che avevo vissuto realmente da ciò che invece avevo vividamente immaginato, stando attento a non fare confusione nel mio cervello.

Ad esempio: immaginai un grosso “topo di fogna” e mi accorsi che più ne aumentavo la luminosità e la grandezza avvicinando l’immagine al viso e più si creava una sensazione netta di avversione, paura e disgusto.

Se invece ne riducevo la luminosità e la trasformavo in una immagine in bianco e nero che al contempo si allontanava, la mia sensazione interiore mutava nettamente divenendo meno intensa e più sopportabile.

Il topo (contenuto immagine) era sempre lo stesso, ma il modo in cui lo rappresentavo a me stesso poteva essere cambiato consapevolmente, mutando automaticamente anche quello che provavo emotivamente nei confronti di quel contenuto immaginato.

Video For Come Dimenticare Un Ex In 17 Giorni O Meno



Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *